A colpi di matita: Maria A.


Quanti anni hai, di dove sei e da quanto tempo fai l’illustratrice?
Ho ventitre anni, sono nata a Potenza, ma vivo a Milano da cinque anni. Credo di fare l’illustratrice da sempre, ma soprattutto per me stessa . . sto ancora aspettando l’occasione di farlo anche per gli altri.

Come hai imparato a “disegnare”?
Mia madre dice che a due anni ho disegnato un elefante, un vero elefante. Stavo accanto a lei a imitarla che disegnava su compensato e non ho mai smesso da quel giorno. Credo di non poter smettere mai.

La tua è una passione, un lavoro, o entrambe le cose?
E’ soprattutto una passione, che spero un giorno diventi anche un lavoro a tutti gli effetti.

Solitamente disegni prima su carta oppure elabori tutto direttamente su pc?
Il foglio di carta e la matita per me sono l’ABC; il pc viene dopo. Lo spazio virtuale a mio parere non potrà mai sostituire quello cartaceo che puoi toccare e sporcare con mano, almeno nella fase iniziale del disegno. L’odore della carta, dei pastelli, dei pantoni e di tutto ciò che rappresenta il manuale non può essere sostituito dal digitale.

Da cosa trai ispirazione? E cosa cerchi di trasmettere con le tue illustrazioni?
Credo che le persone, i loro volti e i loro stati d’animo siano i soggetti piu interessanti in assoluto. Se si conosce anche bene il soggetto da rappresentare a mio parere si crea una sorta di relazione perfetta, ma su questo ci sto ancora lavorando. Amo inserire un po di fashion e un po di me stessa in quel che rappresento, in realtà è un processo che mi viene automatico.

Che strumenti (e/o software) utilizzi solitamente?
Foglio di carta(nella maggiorparte dei casi layout), matita, pantone, pastelli,pennarelli e Photoshop cs5.

Che consigli daresti agli aspiranti designer/illustratori che desiderano emergere in questo settore?
Solo di non mollare la presa, di continuare a farlo soprattutto per passione. E’ quello che dico tutti i giorni a me stessa.

Un illustratore che ci consigli di tener d’occhio?
Sono tantissimi quelli che mi affascinano o che rappresentano un esempio per me. Oggi però voglio citarne solo due: Sophie Griotto che è stata la prima in assoluto a catturare la mia attenzione, regina della fashion illustrazione e Brain M Viveros che amo e basta

Grazie :)

Ringraziamo Maria per averci concesso l’intervista!
Sulla sua pagina facebook, trovate altri lavori http://www.facebook.com/pages/Maria-A/286329921396972

 


Alessandro Rossi

Alessandro Rossi, fondatore di organiconcrete e pseudo studente di Ingegneria Edile-Architettura presso "La Sapienza" di Roma. Ossessionato dai buchi temporali, dall'eta adolescenziale, dal trascorrere del tempo, dai rapporti umani e dall'arte. Irrimediabilmente fesso.

Commenti

commenti


RELATED POST