Paura eh?


Ieri pomeriggio sono entrata in un negozio e mentre stavo uscendo è suonato l’allarme. Naturalmente non era per colpa mia, ma mi sono iniziate a tremare le gambe lo stesso e l’hanno fatto per tutto il tempo fino all’isolato successivo.

Ho iniziato a pensare che forse le mie gambe tremavano perché in quel momento, per quella frazione di secondo era come se effettivamente io fossi colpevole per qualcosa. Le persone che si trovavano intorno a me, il buttafuori, i commessi sicuramente per un momento avranno pensato che io avessi rubato; in quell’istante mi sono sentita gli occhi inquisitori di tutti puntati su di me ed è stata una sensazione veramente spiacevole.

Immaginatevi di provare la stessa sensazione che ho provato io e ingranditela per 100. Immaginatevi di trovarvi d’improvviso al centro dell’attenzione, sotto un occhio di bue che vi giudica. Immaginatevi di essere perfettamente consapevoli di non aver fatto niente di male e rendervi conto che tutti quelli che si trovano intorno a voi pensano esattamente il contrario.

C’è chi scapperebbe, chi scoppierebbe in lacrime, chi resterebbe impietrito con gli occhi sbarrati a fissare il vuoto, chi si alzerebbe gridando ” Non sono io! Non ho fatto niente! “. E voi che cosa fareste?
Vi lascio con questo ambient, è la categoria che più preferisco nella pubblicità perché l’advertising interagisce direttamente con il pubblico e se l’idea creativa è buona il risultato è davvero esilarante!
Buona visione!

Client: Nivea

 


Giulia Santucci

Giulia Santucci... Copywriter e Blogger con un’ inesauribile passione per la moda di strada, quella fatta dalle persone vere... dall’anima un po’ rock.


RELATED POST

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *