Nente Directtv? Cavoli tuoi!


Ciao sono Giulia, non sono più malata e non ci capisco assolutamente niente di elettronica.

Da quando sono a Milano mi sono dovuta abituare a vivere senza Sky , quindi senza tv satellitare e ho iniziato a fare i conti con il digitale terrestre, via cavo e senza millemila canali. Che c’entra l’elettronica? Non lo so, ma per capire la differenza tra digitale e via cavo ho cercato su internet, quindi è evidente che, in ogni caso, non ci capisco nulla…
Glissando su questo “piccolo” particolare può capitare ancora che io mi trovi a digitare 300 sul telecomando approdando su canali del digitale che mostrano opere d’arte viventi (e chi può cogliere la citazione la colga!) arrotolate intorno a cuscini animalier con boa di piume e glitter all over.
Chi ha vissuto il dramma da abbandono del nido con conseguente abbandono di tutti i comfort per volare verso il proprio futuro, potrà sicuramente capire il dramma. “Stasera in TV” è diventato un appuntamento quotidiano col crudel destino e… maledette coincidenze… per quanto mi riguarda, è venuto a combaciare proprio con il totale e assoluto eclissamento della mia vita mondana. Eh vabbè… son cose che capitano, un po’ come Malattie Imbarazzanti su Real Time.

Ordunque a noi!
Vi presento una compilation di spot che sono l’emblema, a mio modesto parere, della genialità americana nell’advertising… la perfetta unione di imbecillità, creatività e genialità (cosa che in Italia, miei cari, non vedremo mai!)
La campagna è promossa da DIRECTV, principale distributore di TV satellitare in America e utilizza quello che in linguaggio “pubblicitese” chiamiamo Negative Approach, ovvero “Cosa succede se non fai quello che ti diciamo” .
Ho deciso di lasciarvi la compilation perchè non sapevo quale spot scegliere!
“GET RID OF CABLE”, LIBERATEVI DEL CAVO!  

GENI! GENI! GENI! E ANCORA… GENI!

 

ENJOY!


Giulia Santucci

Giulia Santucci... Copywriter e Blogger con un’ inesauribile passione per la moda di strada, quella fatta dalle persone vere... dall’anima un po’ rock.


RELATED POST

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *