Tuesday poison: Candice Tripp


Tripp10

Per il pezzo di questo appuntamento del martedì di Tuesday Poison mi sono lasciata ispirare dalla musica dei Sigur Rós, tremendamente surreale quasi commovente soprattutto quando le note toccano un’altezza così elevata da farmi rabbrividire e le emozioni iniziano a comporre immagini caleidoscopiche. La band islandese ha questo potere soprannaturale di riuscire a destabilizzare la mia sensibilità, la quale vacillando come un equilibrista sul filo teso, chiude gli occhi per non guardare quello che ha lasciato a terra.
Le immagini, così come il suono, si propagano talmente velocemente che è impossibile arrestare la loro corsa e allora tanto vale la pena lasciarsi trasportare dove ci vogliono condurre.

Le illustrazioni dell’artista di oggi sono un esempio di quanto l’arte riesca a guarire le nostre paure, permettendoci di sognare anche solo per qualche istante. E la nostra esistenza è fatta di sogni, come diceva Shakespeare ” Siamo fatti della stessa sostanza dei sogni”.
Candice Tripp è un’artista nata a Cape Town in Sud Africa nel 1985 ma dal 2004 vive in Inghilterra dove ha iniziato ad esibirsi come pittrice in varie gallerie, sbarcando anche negli Stati Uniti con la prima mostra nel 2007.
I suoi lavori sono molto dark, hanno una certa propensione verso il misterioso, l’onirico che si esprime attraverso delle forti tonalità cromatiche, soprattutto il rosso sembra essere uno dei colori più impiegati dall’artista, forse per mettere in risalto il contrasto tra i personaggi, per lo più bambini solitari, e il paesaggio che si celebra alle loro spalle, quasi sempre naturale e ameno, praticamente statico rispetto al movimento dei corpi.

Tripp7

Untitled-3
Tripp2

Tripp3

Tripp4

Tripp5

Tripp6

Tripp8

eli_03

 


Eva Di Tullio

Io sono Eva e con Tuesday Poison ogni martedì, vi racconterò la storia dell’arte pop surrealista e lowbrow: accomodatevi pure!


RELATED POST

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *