Duedilatte


Il Pitti #84 con i suoi 30 gradi all’ombra, ti rende una persona avida. Vaghi all’interno della fortezza da basso, in cerca di frutta fresca e open bar, che sazino la tua sete e facciano di te un uomo meno sobrio, per sopportare il caldo-freddo/freddo-caldo dovuto al passaggio tra l’interno e l’esterno degli stand, con conseguente malanno da parte del sottoscritto (Che volete? Non ho più l’età).
Succede però, che nell’affaccendarsi avido in cerca di refrigerio (e open bar ovviamente) ci si imbatta in un brand giovanissimo che ti veste con il latte. E no, non è un refuso. Ho scritto proprio LATTE. Quello intero, biologico, parzialmente scremato, latte appena munto, latte di mucca…insomma quel latte.
Duedilatte lo scopriamo con un certo piacere perchè è una delle poche (vere) novità che abbiamo trovato al Pitti di quest’anno.

Antonella Bellina ed Elisa Volpisono sono le menti (e le braccia) che si nascondono dietro questo brand che sfrutta la caseina del latte per realizzare i suoi prodotti. Ed il ristultato è una morbidezza al tatto che raramente ho percepito in altri tessuti, che regala una piacevolezza sensoriale grazie al potere idratante delle fibre di latte, e che mi ricorda molto il  cachemire.
Un prodotto tutto Made In Italy (vero) oltretutto,  realizzato in toscana, avvalendosi delle competenze del distretto manifatturiero locale: dal tessitore alla confezione, passando per la stampa.

Due temi per la collezione s/s 2014, che prevede tre tipi di materiali: latte intero: latte 100%, latte parzialmente scremato: latte 50% cotone 50%, latte di riso: riso 100%.
Saluti da… è il tema rappresentato da t-shirt basiche con stampe dal sapore ironico e surreale e che ritraggono posti e monumenti delle città della toscana.
Sapori di… invece è il secondo tema della collezione che sfrutta linee e tagli contemporanei facendo dell’asimetria il suo punto forte. Le t-sihirt inoltre, grazie a dalle speciali microcapsule profumate inserite durante il filato, donano al prodotto gustose fragranze al gusto di lampone, menta, mirtillo, cioccolato, albicocca.

Sebbene si tratti di un debutto, Duedilatte dimostra una sapiente ricerca nella tecnica e nella lavorazione (sempre più rara da trovare), con una cura maniacale per i dettagli che va dal tessuto al packaging. E di sicuro, noi di Organiconcrete, torneremo a parlarne.


Alessandro Rossi

Alessandro Rossi, fondatore di organiconcrete e pseudo studente di Ingegneria Edile-Architettura presso "La Sapienza" di Roma. Ossessionato dai buchi temporali, dall'eta adolescenziale, dal trascorrere del tempo, dai rapporti umani e dall'arte. Irrimediabilmente fesso.


RELATED POST

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *