READING

Sunday Cooking: Torta soffice con lamponi

Sunday Cooking: Torta soffice con lamponi


La temperatura esterna è quella giusta per accendere il forno e ammirare una torta che lievita e cuoce all’interno di esso, mentre un profumo delizioso si diffonde per la casa.
Una volta sfornata, la merenda e la colazione assumeranno un significato diverso e la sottoscritta è ormai entrata nel mood “tèfumante-tortamorbida-maipiùsenza” senza possibilità di ritorno.
Questa che vi propongo oggi, è una torta che ho replicato qualche giorno fa…Una banana matura di troppo nel cesto della frutta e una vaschetta di lamponi che non so ancora spiegarmi come fanno ogni volta a finire nel sacchetto della spesa nonostante non possano essere classificati tra le cose necessarie da acquistare…In realtà li adoro per forma e contenuto e sono certa che tanto può bastare…

Torta soffice con lamponi
Ingredienti per una tortiera dal diametro di 16 cm

  • 50 gr di uvetta sultanina
  • 50 gr di rum
  • 2 uova
  • 65 gr di Vallè naturalmente
  • 30 gr di zucchero semolato
  • ½ bacca di vaniglia
  • 165 gr di farina 00 + q.b. per infarinare i lamponi
  • 1 banana matura
  • 125 gr di lamponi freschi
  • 1 cucchiaino di cremor tartaro
  • 1 cucchiaino di bicarbonato di sodio
  • zucchero a velo q.b.

Procedimento
Preriscaldare il forno a 170°.
Imburrare una teglia con cerchio apribile.
Lasciar macerare l’uvetta nel rum.
Incidere nel senso della lunghezza la bacca di vaniglia e raschiarne i semi interni.
Porre la margarina in un pentolino unirvi i semi della bacca di vaniglia e la bacca stessa e farla sciogliere a bagnomaria. Lasciar intiepidire. Togliere la bacca.
Schiacciare la banana con una forchetta fino a ridurla in polpa. Sbattere le uova con lo zucchero con una frusta a mano. Unire a filo la margarina aromatizzata alla vaniglia continuando a mescolare. Unire metà della farina setacciata e successivamente la banana schiacciata. Strizzare bene l’uvetta e unirla al composto.
Setacciare la restante farina, e unire il cremor tartaro e il bicarbonato. Lavorare bene fino ad ottenere un composto omogeneo.
Unire 2/3 dei lamponi e incorporarli al composto con delicatezza e con l’ausilio di una spatola in silicone.
Versare il composto nello stampo.
Infarinare i restanti lamponi. E posizionarli in superficie.
Infornare per circa un’ora o fino a quando infilando uno stuzzicadenti al centro della torta, esso non fuoriuscirà asciutto.
Sfornare, lasciar raffreddare su una gratella per dolci.
Prima di servire, spolverizzare con lo zucchero a velo.

Un soffice banana bread profumato di vaniglia e tempestato di lamponi, come fossero rubini!
E questa è solamente una delle ricette di torte soffici e speziate, che si possono trovare all’interno del libro C’è Torta per Te2 firmato da 33 foodblogger, me compresa…
Oltre ad essere una raccolta di ricette, il libro contiene i racconti di viaggio delle 33 autrici…Per alcune si tratta di un viaggio reale, per altre di uno immaginario, per altre ancora di quello del cuore, ma per tutte è il viaggio al quale ispirarsi per creare la ricetta…
Se a tutto questo aggiungessi che per ogni copia venduta, Vallè devolverà l’intero ricavato alla Fondazione IEO di Umberto Veronesi per sostenere la ricerca sul tumore al seno, non trovate che il libro sia un perfetto regalo di Natale per l’amica appassionata di manicaretti&co?!
E ovviamente dopo che glielo avrete donato, farvi invitare per un tè potrebbe essere una cosa molto saggia.

 


Sara Milletti

Sara Milletti, conosciuta nel mio blog "L'appetito vien leggendo" come sarettam. 26 anni ormai compiuti, un lavoro fisso e una, anzi due passioni con le quali ricaricarsi dopo le ore trascorse in ufficio. Da quasi due anni la mia cucina e la reflex sono i miei compagni più fedeli ed affezionati.

Commenti

commenti


RELATED POST

  • http://www.facebook.com/stefan0.gi Stefano Gi Lightman

    Complimenti! Torta meravigliosa… e l’idea del libro è a dir poco fantastica!