READING

Sunday cooking: Millefoglie al formaggio di capra ...

Sunday cooking: Millefoglie al formaggio di capra fresco (con tartufo) e verdure verdi


Eccoci al nostro secondo appuntamento :) questa settimana si cambia, si va sul salato.
Un salato delicato e di stagione che nella forma ricorda quasi un diplomatico.
Si tratta di una millefoglie al formaggio di capra fresco (con tartufo) e verdure verdi.
Veloce, gustoso e a prova di bomba, ve lo assicuro.
Vi consiglio di acquistare la pasta sfoglia già pronta, in questo modo vi risolvete sicuramente in metà della metà del tempo ;)

Millefoglie al formaggio di capra fresco (con tartufo) e verdure verdi
Per una quindicina di porzioni vi occorrono

  • 500 g di pasta sfoglia pronta da stendere
  • 70 g di fave fresche
  • 70 g di taccole
  • 1 piccolo cipollotto fresco
  • 500 g di formaggio caprino freschissimo
  • del prezzemolo tritato
  • crema di tartufo nero* facoltativa
  • olio extravergine d’oliva
  • sale e pepe
  • fior di sale q.b
  • erba cipollina e ribes per decorare (anche se il ribes ammetto che ha un suo perchè nel gioco di gusti)

Procedimento
Il trucco per una buona riuscita della pasta sfoglia consiste nel bucarla ripetutamente con i rebbi di una forchetta e infornarla solo dopo averla ricoperta con un’altra placca da forno.
In questo modo non si gonfierà e manterrà uno spessore sottile.
Per fare in modo che diventi croccante questa necessita di una cottura molto lenta a 160°C per un’ora e 20 minuti.
Una volta sfornata, quando la prenderete in mano, dovra rimanere rigida.
Consiglio: gli ultimi dieci minuti di cottura prelevatela dal forno e spennellatela con dell’olio d’oliva e fior di sale e fatele ultimare la cottura con la funzione ventilata del forno e con il grill.
Una volta eseguite tutte queste operazioni ritagliate dei rettangoli di 4x9cm.
Mettete da parte.
Sgranate le fave fresche, se sono troppo grandi eliminate il rivestimento esterno più coriaceo, e fatele rosolare appena in una padella in cui avrete precedentemente fatto un piccolo soffritto con cipollotto e olio d’oliva.
Fate cuocere proprio 2-3 minuti.
Insaporite con sale e pepe.
Portate a ebollizione in una pentola abbondante acqua salata e tuffate dentro le taccole private delle due estremità.
Dalla ripresa dell’ebollizione fate cuocere 5 minuti, teniamole croccanti per evere una variante di consistenze all’interno della crema.
Quando saranno cotte fatele raffreddare in acqua ghiacciata, quindi tagliatele a losanghe e conditele anche queste con un filino d’olio, sale e pepe.
In una ciotola sbattete a crema il caprino aggiungete un cucchiaino raso di crema di tartufo nero (facoltativo) quindi incorporate le fave (senza far gocciolare i succhi), le taccole e il prezzemolo tritato fine.
Con un cucchiaio o con una sacca da pasticceria farcite le basi di millefoglie.
Decorate a piacere con qualche fava, una taccola e del ribes il cui sapore acidulo si sposa bene con il formaggio e l’untuosità della pasta sfoglia.


Claudia Ambu

Claudia Ambu, possiedo un bistrot virtuale sulla rete da tre anni. Laureata in scienze delle arti e dei beni culturali, inseguo il sogno del posto fisso, magari dietro il bancone del mio bistrot. Scrittrice, appassionata di fotografia e food, sono sempre alla ricerca di nuovi sapori, nuove storie da raccontare, con le parole e le mie immagini.


RELATED POST

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *