READING

Le due facce della calzatura: MARCO BETTI

Le due facce della calzatura: MARCO BETTI


La moda italiana ha da sempre giocato un ruolo fondamentale nel panorama internazionale ed è gratificante vedere come ancora oggi il Made in Italy possa vantare di grandi talenti.
Uno tra questi è Marco Betti, 29enne diplomato all’istituto Marangoni di Milano che, dopo alcune esperienze in aziende come ACNE e Costume National, ha deciso di lanciare la propria linea di calzature.
MOBI (che riprende la prima e l’ultima lettera del suo nome e cognome) è il nome della sua linea di scarpe creata quest’anno nel capoluogo lombardo. L’idea è nata per caso in un calzaturificio toscano: la sfida di Marco consisteva nel prendere un modello tradizionale di scarpa da uomo cercando di dargli contemporaneità senza dimenticare però qualità ed esclusività del Made in Italy.

Il risultato della Spring/Summer 2014 Collection è un prodotto unisex al passo coi tempi, realizzato attraverso vari materiali, dal canvas ricamato e stampato al glitter con rete di neoprene, dalla iuta naturale effetto gommato al velluto con stampa laminata.
Marco Betti si è ispirato all’Urban Art dell’americano Berry McGee e ai colori del fotografo Andrew Zuckermann, utilizzando una palette colori che varia da tonalità naturali a gradazioni cangianti o addirittura fluo.
Per quanto riguarda il fondo del prodotto MOBI, una parte è stata realizzata a stampo dalla Vibram, famosa azienda del settore, e l’altra è costruita in micro e cuoio.
Pur riconoscendone l’importanza, Marco Betti continua ad unire la tradizione calzaturiera italiana a spunti attuali e moderni, che dotano il brand di un’eleganza classica e contemporanea allo stesso tempo.


Eleonora Ieva

Fiorentina trapiantata prima a Milano e poi catapultata in Riviera, con la passione per la moda, l’arte e il Bloody Mary. Sono in continuo updating, soprattutto per quanto riguarda le novità in fatto di stile.


RELATED POST

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *