READING

Reality Project – Foto di nudo senza ritocch...

Reality Project – Foto di nudo senza ritocchi


Ci aveva già pensato Dove , ci ha pensato Donna Moderna , ne abbiamo parlato nell’articolo della scorsa settimana…
La Bellezza, quella vera, quella con la B maiuscola.
E allora ne riparliamo anche oggi, in chiave un po’ più… come dire… hot!

Il 1 Ottobre scorso è nato Reality Project, ideato e creato dai fotografi Alessandro Viganò e Matteo Scarpellini, in arte Almaphotos.

Reality Project è un progetto fotografico che ha come protagoniste donne vere, belle e nude.
Donne che si fanno fotografare spontaneamente nelle loro case, in cucina, sulle poltrone mentre leggono un libro, sempre e rigorosamente senza abiti. Le foto di Reality Project sono fresche, colorate, mai volgari, belle… bellissime!
Noi donne, lo sappiamo bene, tendiamo a subire il peso del tempo più degli uomini e il nostro corpo viene segnato da smagliature, rughe, buccia d’arancia e chi più ne ha più ne metta!
Non è un caso se i ragazzi di Almaphotos, ad ora, non hanno ancora ricevuto nessuna richiesta da parte di uomini che chiedono di essere fotografati come mamma li ha fatti.
Io avanzo la mia opinione, noi donne siamo più coraggiose e abbiamo più voglia di osare e di sentirci belle, anche con i nostri difetti.

Inutile ribadire che i modelli ai quali siamo abituate non rispecchiano la realtà e bla, bla, bla…
Il punto è che dobbiamo sentirci BELLE, abbiamo il dovere di farlo, per noi stesse e per chi ci ama.
Se qualcuna di voi avesse voglia di farsi fotografare… Reality Project sarà a Bergamo la prossima settimana!


Giulia Santucci

Giulia Santucci... Copywriter e Blogger con un’ inesauribile passione per la moda di strada, quella fatta dalle persone vere... dall’anima un po’ rock.


RELATED POST

  1. Diego Lucattini

    13 dicembre

    Ciao Giulia, come sempre i tuoi aricoli sono ben scritti e carichi di contagiosissimo entusiamo.. però questo “Reality Project” sinceramente mi convince poco. Personalmente trovo le foto di dubbio valore artistico ed il fine di “sdoganare” la bellezza e la femminilità della donna comune le rendono poco più che una versione non commerciale del “calendario delle sexy casalinghe”. Credo che la vera bellezza di una donna sia altrove, e che solo a poche persone è giustamente concesso vederla e nessuno avrà mai il dono di immortalarla con uno scatto. Personalmente trovo l’argomento trito e ritrito, una di quelle cose che fanno sensazione in assenza di altro o grazie ad articoli di “amicizia” o marketing forzato/pagato (anche se ovviamente non sarà il caso loro e neanche posso permettermi di insinuarlo, come ben sai nel mondo della pubblicità si può comprare di tutto e talvolta anche inventarsi premi e gagliardetti). Un cambiamento interessante sarebbe utilizzare davvero come consuetudine corpi veri e reali nel mondo della pubblicità ed abbandonare il mito della perfezione e delle modelle patinate che sinceramente hanno anche rotto parecchio i coglioni. Per fare davvero sensazione e creare qualcosa di diverso forse sarebbe bastato sfruttare noi maschietti reali e di tutti i giorni, noi nuovi insicuri e metrosessuali che non ci riconosciamo più nei nostri panni e nei vostri occhi. Quando accadrà, ed il fine sarà diverso da quello dell’autocelebrazione creativa, io ed il mio culo moscio saremo a disposizione. Per il resto sappi che la tua bellezze sta in ogni curva del tuo corpo, in ogni piega ed in ogni cicatrice, dettagli che per me e solo per me rappresentano molto di più di quello che mostrano agli occhi.. e che il mio amore per te è il frutto di quello che mi dai e che gli altri non potranno mai vedere; e mentre la bellezza fisica un giorno passerà, quella del tuo cuore e dei tuoi occhi muterà senza mai lascarci. Per me sei bellissima.

    Come direbbe Vecchioni:

    “..tutto il mondo non vale un tuo sorriso,
    e nessuna canzone è più grande di un tuo solo giorno..”

    • Alma Photos

      16 gennaio

      Caro Diego,
      l’argomento sarà trito e ritrito, come dici tu, ma onestamente, almeno in Italia facciamo fatica a trovare progetti validi sul tema.
      Il marketing forzato o pagato non è nelle nostre corde e la tua insinuazione, anche se tra parentesi, un po’ ci offende.
      Se arrivi a paragonare il nostro lavoro al calendario delle sexy casalinghe, forse c’è qualche cosa che ti sfugge.
      In questo caso, se ci contatterai in privato, saremo lieti di rispondere a qualsiasi domanda e chiarire ogni dubbio tu possa avere.
      Il nostro vuole essere un piccolo contributo che si oppone a un certo tipo di immagine pubblicitaria ormai troppo artefatta e lontana dalla realtà che ci ha stancato.
      Il progetto è aperto anche agli uomini.
      Lo sappiamo, non si capisce perché al momento ci sono solo donne.
      Il fatto è che essendo la partecipazione su base volontaria, abbiamo avuto richieste da pochissimi uomini, i quali purtroppo vivono molto lontani da Milano (dove stiamo noi), e al momento, essendo il tutto a carico nostro, ci è difficile affrontare delle lunghe trasferte.
      A tal proposito stiamo raccogliendo fondi per poter continuare a produrre del materiale. Se qualcuno volesse aiutarci, nella homepage del sito, c’è un tasto “DONATE” per le donazioni, che sono libere, ma molto ben accette.
      Se ci sarà l’occasione, saremo lieti di venire a fotografare te e il tuo culo moscio. :)
      Un saluto.
      Alessandro e Matteo

  2. Diego Lucattini

    13 dicembre

    Questo, per quanto forzato, è un gran bel messaggio..
    https://www.youtube.com/watch?v=55-1ZxwE-DI&feature=youtube_gdata_player

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *